Recensione Google Pixel 6: finalmente uno smartphone premium di Google

Con Pixel 6, Google ha adottato un approccio leggermente diverso rispetto alla sua precedente gamma di smartphone: invece dei design “carini” e “bizzarri” delle precedenti ammiraglie Pixel, Google Pixel 6 è premium in tutto e per tutto, con materiali costosi e un design raffinato.

Questo potrebbe essere visto come il primo telefono di Google che può davvero competere con Samsung, Apple e Huawei nella fascia più alta dello spettro degli smartphone premium, dove i telefoni costano una grossa fetta di denaro e sembrano altrettanto costosi e pieni di potere come loro.

  • Abbiamo elencato i migliori telefoni sul mercato
  • Dai un’occhiata ai migliori telefoni Android in questo momento

Questo viene dopo il Pixel 5 dello scorso anno, che era quasi all’altra estremità dello spettro, offrendo specifiche medie a un prezzo scontato, rendendo difficile distinguere il Pixel 5 dal Pixel 4a 5G e dal Pixel 4a, tutti di che erano telefoni molto buoni, ma nessuno era in competizione per l’ammiraglia premium di Samsung.

Tutto è cambiato ora, però, e in questa recensione di Google Pixel 6, ti guideremo attraverso tutto ciò che devi sapere sul telefono, dalla qualità di quella famosa fotocamera Pixel, a ciò che puoi aspettarti dalla durata della batteria. Questo dovrebbe aiutarti a capire se questo è il telefono migliore per te.

Recensione Google Pixel 6: video unboxing

Ecco cosa ottieni nella confezione di Google Pixel 6:

Recensione Google Pixel 6: prezzo e disponibilità

Il Pixel 6 uscirà il 28 ottobre 2021 e può essere tuo per £ 599 nel Regno Unito e $ 699 negli Stati Uniti: puoi acquistarlo direttamente e senza SIM dal Google Store, nonché da rivenditori di terze parti . Nel Regno Unito, è disponibile anche su una varietà di dettagli contrattuali a pagamento mensili come O2, Vodafone, EE e Three.

È un prezzo abbastanza buono, considerando che il Google Pixel 5 decisamente meno premium aveva lo stesso prezzo al momento del lancio. Stai ottenendo molto di più per i tuoi soldi qui.

È anche significativamente più economico di Google Pixel 6 Pro, che parte da $ 899 negli Stati Uniti, £ 849 nel Regno Unito e AU $ 1.299 in Australia.

(Credito immagine: Google)

Recensione di Google Pixel 6: design e schermo

Il Pixel 6 sfoggia uno schermo da 6,4 pollici, che è molto più grande dei display dei precedenti telefoni Pixel, che erano piuttosto compatti in confronto.

Lo schermo AMOLED, HDR10+ funziona a una frequenza di aggiornamento di 90Hz e una risoluzione di 1080 x 2400 pixel: è fluido, nitido, luminoso e difficile da trovare difetti. Una singola tacca di perforazione per la fotocamera selfie si trova nell’angolo in alto a sinistra, mentre le cornici sono belle e sottili su tutto lo schermo.

Per quanto riguarda il resto del design, il corpo in alluminio e metallo dei precedenti telefoni Pixel è scomparso: ora otteniamo una struttura in metallo molto più tradizionale con design con retro in vetro. Google mantiene le cose leggermente giocose con una colorazione bicolore, disponibile in nero/grigio, rosa/corallo o menta/verde. Mi piacciono queste opzioni di colore in quanto differenziano il Pixel da altri smartphone dai colori più tradizionali.

Forse la parte più controversa del nuovo design è il grande dosso della fotocamera sul retro, che si trova a ben 3 mm di orgoglio del case. Non è il design più attraente e può anche rendere scomodo infilare il telefono in una tasca (l’urto della fotocamera spesso si impiglia nelle cose). Inoltre rende il telefono pesante e sbilanciato.

Tuttavia, si estende per l’intera larghezza della custodia del telefono, quindi non oscilla quando viene posizionato su una superficie piana.

Non è certamente un grosso problema, ma è una strana scelta di design.

Il telefono è ufficialmente classificato IP68, il che significa che è in grado di sopravvivere all’immersione in acqua a una profondità di 1,5 metri (quasi 5 piedi) per un massimo di 30 minuti, il che ti dà una maggiore tranquillità.

Non c’è jack per le cuffie qui, solo una porta USB-C.

  • Le nostre scelte per i migliori telefoni da gioco
Leggi anche:  Samsung Galaxy Chromebook Go Review: un laptop quotidiano economico

(Credito immagine: Google)

Recensione di Google Pixel 6: fotocamera

Sin dal primo Pixel, questi telefoni hanno brillato in termini di scatto fotografico, non nelle specifiche grezze, ma nella qualità dell’elaborazione delle immagini che Google è in grado di applicare tramite il suo software. Ciò continua con Pixel 6 e quest’anno presenta Google Tensor, un nuovo chip personalizzato che aiuta ad accelerare l’elaborazione delle immagini.

La configurazione della fotocamera da 50 MP + 12 MP in funzione qui è un enorme balzo in avanti rispetto alla configurazione che abbiamo visto nel Pixel 5, soprattutto in termini di megapixel.

La fotocamera principale è un sensore da 50 MP con apertura f/1.9. È dotato di autofocus a rilevamento di fase omnidirezionale, autofocus laser e stabilizzazione ottica dell’immagine.

La fotocamera ultrawide è dotata di un sensore da 12 MP, apertura f/2.2 e campo visivo di 114 gradi.

Le foto sono di nuovo eccellenti, con nitidezza, riproduzione dei colori, dettagli e gamma dinamica impressionanti. Le fotocamere di altri telefoni hanno più obiettivi e più trucchi – e i concorrenti di Google stanno sicuramente recuperando terreno – ma la fotografia Pixel rimane il livello più alto per le immagini che hanno un bell’aspetto e sono facili da scattare.

Come con i modelli precedenti, la modalità Night Sight può fare miracoli per le foto scure (se riesci a tenere fermo il telefono per un secondo o due) – Google afferma che il sensore di immagine principale cattura il 150 percento di luce in più rispetto al Pixel 5, portando colore e una maggiore precisione alle foto. Tuttavia, a meno che tu non stia cercando di scattare nell’oscurità totale, i tuoi scatti in condizioni di scarsa illuminazione risulteranno ricchi di dettagli e colori, soprattutto quando si tratta di foto ravvicinate – è davvero impressionante – anche se la nostra unica lamentela è che rende alcuni scatti sembrano innaturalmente luminosi.

Google ha anche aggiunto alcuni nuovi trucchi sotto forma di “Motion Mode” che mira a rendere gli scatti di tutti i giorni più epici con scatti d’azione e lunghe esposizioni. In precedenza questo tipo di fotografia era difficile da fare sugli smartphone, quindi è emozionante vedere l’esperimento di Google qui.

La modalità di movimento ha due impostazioni; Action Pan, che mette a fuoco il soggetto in movimento e aggiunge una sfocatura creativa allo sfondo, e Esposizione lunga, che aggiunge una sfocatura creativa ai soggetti in movimento nella scena.

Pensa alle cascate scroscianti, ai percorsi dei fari delle auto e alle biciclette che sfrecciano.

Sfortunatamente, queste funzionalità non sono state ancora aggiunte alla nostra unità di prova: aggiorneremo questa recensione una volta che le avremo provate. Puoi leggere la nostra recensione di Pixel 6 Pro per vederli in azione.

L’intelligente software di Google ora include anche Face Unblur che aiuta a catturare chiaramente i volti anche nelle condizioni più difficili, oltre a “Real Tone”, e significa che i ritratti scattati con Pixel 6 dovrebbero riflettere tutte le tonalità della pelle in modo più accurato.

In termini di fotocamere anteriori, il Pixel 6 ha un sensore da 8 megapixel con apertura ƒ/2.0 e un ampio campo visivo di 84 gradi.

Recensione di Google Pixel 6: esempi di immagini

Immagine 1 di 6

(Credito immagine: futuro) Immagine 1 di 6

(Credito immagine: futuro) Immagine 2 di 6

(Credito immagine: futuro) Immagine 3 di 6

(Credito immagine: futuro) Immagine 4 di 6

(Credito immagine: futuro) Immagine 5 di 6

(Credito immagine: futuro) Immagine 6 di 6

(Credito immagine: futuro)

Recensione di Google Pixel 6: altre specifiche e funzionalità

Il Pixel 6 supporta il 5G e funziona con il nuovo processore Tensor di Google, che è abbinato a un ampio 8 GB di RAM e 128 GB o 256 GB di memoria interna (senza slot di espansione per schede di memoria).

Google afferma che Tensor offre prestazioni fino all’80% più veloci rispetto a Pixel 5, quindi le app si caricano più velocemente e i giochi sono più reattivi.

Leggi anche:  Recensione di Realme GT Neo 3: In che modo il telefono di ricarica più veloce del mondo si forma?

Il Pixel 6 ha ottenuto un punteggio medio Geekbench 5 di 2837, che è buono, ma non buono come altri telefoni di punta.

(Credito immagine: Google)

Dal gioco al fotoritocco all’e-mail, non abbiamo notato alcun ritardo o balbuzie dal Pixel 6 durante il nostro tempo di test.

Il display Pixel 6 e gli altoparlanti stereo funzionano bene per guardare programmi e film e, sebbene lo schermo non sia enorme, va benissimo come lettore multimediale. Ovviamente avrai tutte le app Google preinstallate, oltre a un paio di utili esclusive Pixel, incluso uno strumento di registrazione che può trascrivere il testo parlato in tempo reale per te (utile se devi registrare un’intervista, una telefonata o una lezione, ad esempio ).

Pixel 6 offre una ricarica rapida da 30 W e una ricarica wireless da 21 W: è veloce. Puoi ottenere fino al 50 percento di batteria in soli 30 minuti.

Non abbiamo eseguito alcun test scientifico della batteria, ma la batteria da 4614 mAh è durata comodamente tutto il giorno, ogni giorno durante il nostro periodo di revisione.

Ma, oltre alle fotocamere, il software pulito è sempre stato uno dei migliori motivi per acquistare un telefono Pixel e questa volta nulla è cambiato. Hai la garanzia di ricevere gli aggiornamenti Android prima di chiunque altro per i prossimi due anni e non c’è nulla in termini di bloatware o app non necessarie.

Android 12 è uno dei più grandi aggiornamenti per Android degli ultimi anni e uno dei cambiamenti più importanti è l’aspetto di Android. Google chiama questa “interfaccia utente materiale” e vede il sistema adattare i colori in modo che corrispondano ai colori dello sfondo del telefono: tutto, dalle icone, ai messaggi, all’app calcolatrice, viene modificato.

Ci sono anche una serie di widget nuovi e molto utili con cui giocare, come i vari quadranti dell’orologio e i widget di conversazione. Tutte le nuove funzionalità di design rendono il telefono più veloce e semplice da usare.

  • Scopri i migliori piccoli telefoni per te

(Credito immagine: Google)

Recensione di Google Pixel 6: verdetto

Google ha puntato in alto con Pixel 6 ed è un grande miglioramento rispetto a Pixel 5: ora ottieni un design più premium, una CPU più veloce, una fotocamera migliorata e molte nuove funzionalità software. Forse la cosa migliore è che è disponibile allo stesso prezzo del telefono dell’anno scorso.

C’è sicuramente molto da apprezzare sul Pixel 6 e solo alcune piccole cose di cui lamentarsi. Il problema principale è la grande sporgenza della fotocamera sul retro del telefono: non solo sembra imbarazzante, ma crea anche un’ergonomia incerta. È anche un peccato che questo dispositivo sia cresciuto e non ci sia più un’opzione di dimensioni compatte di Google.

Ma sono cose facili da guardare oltre: i motivi per cui compreresti questo telefono Pixel continuano ad essere i motivi per cui compreresti qualsiasi telefono Pixel: principalmente, aggiornamenti Android veloci per i prossimi anni, un’esperienza software senza gonfiori con alcune belle Google-y tweaks e una fotocamera che supererà la maggior parte delle altre sul mercato al momento.

Recensione di Google Pixel 6: considera anche

Uno dei migliori telefoni per la maggior parte delle persone è ancora l’iPhone 13, con uno schermo da 6,1 pollici, o l’iPhone 13 Mini, che ha uno schermo ancora più piccolo a soli 5,4 pollici. Non hanno lo stesso design lungo e sottile, ma sono comunque entrambi abbastanza compatti. La durata della batteria è migliore rispetto ai precedenti iPhone, hanno un bell’aspetto, hanno fantastici sistemi di fotocamere, sono dotati di 5G e gli schermi sono bellezze.

Non sei un fan di iOS? Non tutti lo sono, anche se a volte può sembrare che lo siano. Se stai solo guardando i telefoni Android, OnePlus 9 potrebbe essere una buona scelta. Ha circa le stesse dimensioni, con uno schermo da 6,55 pollici, alloggiato in un telefono sottile e leggero. È un telefono davvero impressionante e ha anche lo stesso prezzo.

Queste app auto-redial possono chiamare più e più volte le linee telefoniche occupate fino a quando non si arriva

Alcune linee telefoniche rendono quasi impossibile superare il tono impegnato, che si tratti di un omaggio virale, dell'ufficio di disoccupazione del tuo stato,...

Recensione di Realme GT Neo 3: In che modo il telefono di ricarica più veloce del mondo si forma?

Grazie per aver registrato Androidhow. Riceverai un'e -mail di verifica a breve. C'era un problema. Perfavore ricarica la pagina e riprova. ...

OnePlus Nord CE 2 Lite Review: uno smartphone molto economico ma capace

Grazie per aver registrato Androidhow. Riceverai un'e -mail di verifica a breve. C'era un problema. Perfavore ricarica la pagina e riprova. ...