Recensione di Realme GT Neo 3: In che modo il telefono di ricarica più veloce del mondo si forma?

Grazie per aver registrato Androidhow. Riceverai un’e -mail di verifica a breve.

C’era un problema. Perfavore ricarica la pagina e riprova.

Inviando le tue informazioni, l’utente accetta i Termini e le condizioni (apre nella nuova scheda) e sulla Privacy Information (si apre nella nuova scheda) e hai 16 anni o più.

Con una tale abbondanza di telefoni Android che colpiscono il mercato, i nuovi telefoni hanno davvero bisogno di un punto di forza unico per distinguersi dalla folla. Il che è esattamente ciò che Realme offre con la GT Neo 3: perché quando questa ammiraglia è stata annunciata al Mobile World Congress 2022, è stato in tandem con la rivelazione della tecnologia di ricarica più veloce del mondo.

Quanto velocemente? La carica rapida UltraDart da 150 W di Realme è così veloce che può ricaricare il 50 percento della batteria della GT Neo 3 in soli 5 minuti sulla presa della spina. Cinque minuti , gente – è veloce! Colorami impressionato, proprio come ero sul pavimento dello spettacolo dove ho visto per la prima volta la ricarica in azione.

Ma avere la ricarica più veloce del mondo a bordo del tuo telefono che altre funzionalità vendono fuori pista? Ho vissuto con il Realme GT Neo 3 come mio per oltre due settimane, e in questa recensione rivelerò i suoi superpoteri e le sue super irritazioni.

Recensione di Realme GT NEO 3: prezzo e data di rilascio

Il prezzo è di £ 599,99 per la versione ROM da 12 GB di RAM da 256 GB-con l’8 giugno fissata come data in vendita. Quelli negli Stati Uniti e in Australia potrebbero essere in grado di individuare le opzioni di importazione da alcuni rivenditori. Quelli in India, dove il telefono è disponibile dal 29 aprile, troveranno il portatile per 42999inr.

È possibile controllare il widget incorporato di seguito per gli aggiornamenti di azioni e prezzi in tempo reale da una serie di fornitori per trovare il miglior prezzo disponibile. Ci sono altre varianti con opzioni più/meno RAM e ROM per fornire una varietà di opzioni per adattarti al meglio.

Recensione di Realme GT NEO 3: progettazione e visualizzazione

(Credito immagine: Future / Mike Lowe)

Dato che si tratta di una GT – che significa grande tour nel mondo delle auto, vale a dire la migliore specifica del suo tipo – mi aspettavo a metà del mio Realme GT Neo 3 Review Prestit Unit per presentare le strisce da corsa associate a quella visione. Ahimè, no, ho il modello nero asfalto che è, ai miei occhi, un black con alcune tonalità verdi in alcune situazioni di illuminazione ad angoli determinati.

Questa finitura Realme GT Neo 3 non attirerà inutilmente l’attenzione come una coppia di strisce da corsa o una finitura gialla brillante, ma in realtà mi piace molto. È super liscio al tatto, davvero resistenti delle impronte digitali, e se vuoi fermarlo a scivolare praticamente qualsiasi superficie su cui è riposato, c’è una custodia inclusa nella scatola.

Vorrei che Realme avrebbe pensato un po ‘più in quel caso. È semplice plastica flessibile, in realtà non migliora l’aspetto del telefono, è inadatta e lo fa sentire molto più grande-in un modo non così buono. Quindi dopo una settimana ho fatto il grande passo, ho rimosso sia il caso che lo schermo protettore ed sono stato immediatamente molto più felice (e molto più avverso al rischio, per essere onesti).

Quando il Realme GT Neo 3 non è nascosto dietro tali frotte, è un telefono Android che, con il massimo rispetto, assomiglia alla maggior parte degli altri telefoni Android a schermo piatto rilasciati in questi giorni: Fezel Trim-ish, Cutout della fotocamera a foro singolo, e la tipica scala dello schermo diagonale da 6,7 ​​pollici del giorno. Il che non intendo come una cosa negativa, se qualcosa del genere è una buona cosa.

L’unica oscurità, dal mio punto di vista, è il layout del pulsante: il pulsante di accensione è a sinistra (di fronte allo schermo), mentre il volume su e giù dei pulsanti è sulla destra. Trovo che renda compiti come prendere uno screenshot un po ‘innaturale, ma questo layout è uno a cui mi sono abituato, e uno che è molto per cui va. Almeno lo rende straordinario dall’essere troppo familiare.

(Credito immagine: Future / Mike Lowe)

Lo schermo di Realme GT NEO 3 è uno dei suoi punti stellari: a 6,7 ​​pollici sulla diagonale è la tipica scala di grandi dimensioni, anche che mi sembra quasi proprio. Non è troppo alto, non troppo ampio, si adatta solo alla mano – beh, purché non usi il caso come ho fatto per la prima volta, poiché questo cambia le cose.

Il pannello OLED diffonde 1080 x 2412 pixel attraverso la sua superficie di proporzione 20: 9, fornendo un discreto livello di nitidezza, mentre la presenza di un aggiornamento rapido a 120Hz può aiutare a livellare animazioni in varie app (o lasciare questo set automatico, Il che è quello che ho finito per andare, dove il software sceglie tra 60Hz e 120Hz per app, come pensa sia il migliore).

C’è anche molta luminosità da questo pannello, con compatibilità HDR (alta gamma dinamica) per far scoppiare i video e una gran quantità di colori che può visualizzare. Puoi scegliere anche come vengono visualizzati quei colori, selezionando da un’inclinazione di vivido (gamma P3), naturale (colori più morbidi) o Pro (gamma più ampia per colori più luminosi). Ho trovato le cose un po ‘fresche per impostazione predefinita, ma c’è un cursore della temperatura del colore dello schermo per regolare tra più fresco, predefinito e più caldo, quindi ne ho usato per ottenere le cose proprio come mi piacciono.

Recensione di Realme GT NEO 3: prestazioni e batteria

(Credito immagine: Future / Mike Lowe)

Ecco un punto dati interessante: il Realme GT Neo 3 non viene fornito con lo stesso hardware in ciascuna delle sue edizioni internazionali. Questa unità, ricevuta nel Regno Unito e, credo, la stessa degli altri portatili europei da 150 W, presenta un MediaTek Dimensy 8100 al suo interno (alcuni possono invece presentare uno Snapdragon 870 Qualcomm, ma non nelle suddette regioni geografiche).

MediaTek è davvero in aumento, offrendo chipset decenti che possono assumere il meglio, con 8100 tra i livelli più alti. E con 12 GB di RAM con cui giocare in questo telefono, caricare carichi di barche di app non è un problema per questo portatile. Detto questo, tuttavia, ho scoperto che Dimensy 8100 non è abbastanza infallibile – in alcuni giochi, come South Park: Phone Destroyer , ho individuato il più minore di balbuzie in occasione.

Non che abbia influenzato il mio gameplay. Realme include in realtà alcune funzionalità di gioco abbastanza decenti, tra cui la modalità Focus Game, a cui è possibile scorrere da un lato quando un’app ha caricato e consentire se può bloccare automaticamente chiamate, allarmi, notifiche, impostazioni rapide, navigazione e simili. La stessa scheda da dove viene lanciato rivela anche la temperatura, la durata della batteria, persino il lancio di impostazioni di prestazioni più elevate (esiste una modalità GT, perché ovviamente c’è).

Nel complesso, tuttavia, non vi è alcun problema nel caricare più app e giochi e navigare attorno a loro usando il Realme GT Neo 3. Ma solo perché sono stato in grado di farlo con successo, non significa che tutto sia un successo: il Il problema più grande che Realme ha in circolazione è il software, in particolare le notifiche.

(Credito immagine: Future / Mike Lowe)

Come con molte compagnie telefoniche dall’Estremo Oriente, c’è la tendenza a sovrapporre il software di marca sul proprio Android di Google che cambia il modo in cui funzionano le cose. È davvero buono da un punto di vista dell’efficienza, che ho visto, ma può essere davvero scarso dal punto di vista della praticità. E dopo una settimana di utilizzo del software UI 3.0 di Realme, le mie notifiche di WhatsApp si sono praticamente fermate a meno che non abbia caricato l’app. Alcuni cambiamenti delle notifiche più profonde per app sembrano averlo trasformato in un ritardo, ma è ancora inaffidabile e, al mio punto, il software è il motivo principale per cui non comprerei questo telefono.

Uno dei motivi principali per cui comprerei il Realme GT Neo 3, tuttavia, è quella ricarica ridicolmente veloce di 150 W. Ottieni la spina giusta e si allontana davvero. Sono rimasto colpito dal fatto che non surriscalda nemmeno il telefono, come fanno così tanti concorrenti. Ed è un fulmine veloce.

È un po ‘essenziale, tuttavia, poiché la grande capacità della batteria di 5.000 mAh non dura per i periodi di tempo più abili. Puoi aiutarlo abbassando la frequenza di aggiornamento, disattivando le cose in background e così via, ma non è così che uso davvero qualsiasi telefono. Sì, ti farà passare un giorno, a circa 14 ore prima di entrare nella zona rossa, ma la fascia alta della sua batteria sembra essere tagliata abbastanza rapidamente.

C’è un altro ostacolo di cui essere consapevoli: per qualsiasi motivo, Realme ha deciso di rilasciare una versione 80W della GT NEO 3 per il mercato dell’UE (non però il Regno Unito). Questo ovviamente si carica molto più lento, a circa la metà della velocità. Fa anche l’idea di acquistare il telefono più veloce del telefono al mondo. Oh, e c’è anche un Realme GT Neo 3t, yup t , che non riesco davvero a capire – Realme ha solo un problema con il lancio di troppi telefoni in un determinato intervallo.

Recensione di Realme GT Neo 3: telecamere

(Credito immagine: Future / Mike Lowe)

Una parte fondamentale del trucco di qualsiasi telefono in questi giorni è il suo array di telecamere, che sul Realme GT NEO 3 comprende un trio sul retro: un principale da 50 megapixel, una macro Ultra Wide e 2MP da 8 MP.

Vorrei prima togliermi il male: l’obiettivo macro è assolutamente inutile, poiché è su un dato telefono secondo me, quindi fondamentalmente dimentica che è lì e poi considera la GT Neo 3 come un dispositivo a doppia fotocamera.

L’obiettivo grandangolare non può fornire i dettagli più precisi, come puoi vedere negli angoli dello scatto dell’aereo nella galleria seguente, ma i suoi scatti sono ancora accettabili. C’è anche una regolazione HDR (alta gamma dinamica) per aiutare a retroilluminazione per fornire risultati più bilanciati in generale.

Immagine 1 di 7 Realme GT Neo 3 Review: campione di fotocamera angolare ultra-largo (credito immagine: futuro / mike lowe) Immagine 1 di 7

Recensione di Realme GT NEO 3: campione della fotocamera principale (credito immagine: futuro / mike lowe) Immagine 1 di 7

Recensione di Realme GT Neo 3: campione di immagine ravvicinata (Nota: non macro) (Credito immagine: Future / Mike Lowe) Immagine 1 di 7

Recensione di Realme GT NEO 3: campione di fotocamera angolare ultra-larga (credito immagine: futuro / mike lowe) Immagine 1 di 7

Recensione di Realme GT NEO 3: campione della fotocamera principale (credito immagine: futuro / mike lowe) Immagine 1 di 7

Recensione di Realme GT Neo 3: 2x Digital Zoom Sample (Credito immagine: Future / Mike Lowe) Immagine 1 di 7

Recensione di Realme GT NEO 3: campione di fotocamera angolare ultra-larga (credito immagine: futuro / mike lowe) Immagine 1 di 7

Ma ci sono anche buone notizie: trovo che la fotocamera principale sia relativamente realizzata, grazie all’uso di un sensore decente (Sony IMX766) e ad alta risoluzione (50 MP) che fornisce al sensore abbastanza dati per schiacciarsi in scala più piccola ma relativamente dettagliata colpi.

Anche l’app della fotocamera è rapida per rispondere, con un’otturatore scattante e opzioni facilmente localizzabili per accendere/disattivare la modalità HDR, il potenziatore della scena AI, regolare le proporzioni, flash e simili.

Esistono anche modalità di tiro aggiuntive, come il ritratto e la modalità 50M per la risoluzione a 50 megapixel a grasso. La modalità macro è piuttosto difficile da individuare, ma probabilmente è per il meglio in quanto non va bene comunque – basta usare l’obiettivo principale per avvicinarmi.

Avere 50 megapixel a tua disposizione significa anche che lo zoom digitale 2x non è neanche una cancellazione totale, quindi se ti trovi nel bisogno di avvicinarti un po ‘all’azione, un semplice tocco sull’icona “singolo albero” sarà solo in 2x (proprio come il “trio dell’albero” si tufferà nell’ultra largo 0,6x).

Recensione di Realme GT Neo 3: Verdetto

(Credito immagine: Future / Mike Lowe)

Il Realme GT NEO 3 è un ammiraglia in gran parte abile per un taglio del prezzo, completo di alcuni titoli accattivanti che ho trovato impressionante, tra cui un display luminoso e veloce, oltre a 150 W che è imbattuto nel mercato di oggi .

Tuttavia, trovo che il suo software a volte goffo-compresi vari pericoli di notifica-mentre le così fotocamere lo trattengono anche dal rivaleggiare veramente il meglio della sua categoria. E c’è un sacco di concorrenza, come toccheremo di seguito.

Sono sicuramente colpito dalla folle velocità di ricarica di Realme GT Neo 3, che per alcuni varrà il prezzo del biglietto da solo. Se solo l’esperienza del software lo tenesse sui binari, sarebbe una vita migliore nella corsia veloce.

Considera anche

Ora nulla batterà il Realme GT Neo 3 le ultime velocità di ricarica, concesse, ma in termini di operabilità quotidiana e, a questo prezzo, ci sono una varietà di altre opzioni.

Il primo che selezionerei è Google Pixel 6. È allo stesso prezzo. Ha uno stile più unico. Il suo software è miglia meglio. E la sua fotocamera, sebbene più semplice a fronte di essa, è più realizzata dal punto di vista della fotografia computazionale.

Una seconda opzione, se vuoi spendere un po ‘meno, proviene da OnePlus 8T. No, non è il più lampeggiante della gamma-che è dato a OnePlus 8 Pro-ma il prezzo inferiore a £ 450/$ 500 lo rende molto attraente. Anche il software è migliore di quello di Realme a mio avviso, grazie a meno secchi.

Queste app auto-redial possono chiamare più e più volte le linee telefoniche occupate fino a quando non si arriva

Alcune linee telefoniche rendono quasi impossibile superare il tono impegnato, che si tratti di un omaggio virale, dell'ufficio di disoccupazione del tuo stato,...

OnePlus Nord CE 2 Lite Review: uno smartphone molto economico ma capace

Grazie per aver registrato Androidhow. Riceverai un'e -mail di verifica a breve. C'era un problema. Perfavore ricarica la pagina e riprova. ...

Come clonare qualsiasi app Android sul tuo telefono Samsung Galaxy senza utilizzare strumenti di terze parti

Samsung ha una bella funzionalità di sicurezza integrata in un'unica interfaccia utente che ha un effetto collaterale interessante, che ti consente di disporre...